Uno spot per il dialogo

Cerimonia di premiazione

Torna alla pagina iniziale
16 dicembre 2009, ore 11
Teatro Orione
Via Tortona, 6 Roma


Vai al video della premiazione


Non è stato semplice per i giurati decretare i vincitori del concorso Uno spot per il dialogo, l’iniziativa voluta dal Ministero dell’interno e gestita da Progetto ImmigrazioneOggi ONLUS per invogliare gli studenti del Lazio a confrontarsi sui temi dell’immigrazione, dell’integrazione e della discriminazione attraverso la realizzazione di video spot. La giuria, presieduta dalla conduttrice televisiva Valeria Coiante e composta da Alessandra Atti Di Sarro, Franco Pittau, Mohamed Tailmoun, Jamil Awan Ahamede, Katia Scannavini e Alberto Colaiacomo, alla fine ha scelto tra i 29 istituti in concorso i due video spot da premiare secondo regolamento, ma ha anche deciso di assegnare due menzioni speciali per sottolineare il valore di altre due opere, una per ciascuna sezione.

Il premio della Giuria per la sezione “Scuole secondarie di 1° grado” è andato al video spot Il mondo è bello perché è vario, realizzato dagli studenti dell’Istituto Comprensivo Statale “La Giustiniana” di Roma, coordinati dalla prof.ssa Laura Livia Gueli, con la seguente motivazione:
«Lo spot ha centrato il tema del concorso con originalità e capacità tecnica, realizzando un prodotto di grande pregio anche in considerazione della giovane età dei partecipanti. Il gruppo di lavoro dell’Istituto Comprensivo Statale “La Giustiniana” è riuscito ad affrontare un tema di grande complessità ed attualità con l’ironia ed il sorriso. La scelta di utilizzare i ritratti per raccontare la diversità ha dato immediatezza e ritmo allo spot. Una menzione speciale al protagonista per l’interpretazione».

Non essendo previsto dal regolamento un secondo premio, la Giuria ha deciso di assegnare una menzione speciale al secondo classificato, il video Insieme… è una musica, realizzato dagli studenti dell’Istituto Comprensivo "A. Malfatti" di Consigliano (RI), coordinati dalla prof.ssa Loredana Pacifico.

Per la sezione “Scuole secondarie di 2° grado” il premio della Giuria è andato agli studenti dell’I.I.S. “Carlo Urbani” di Roma - Ostia Lido, coordinati dalla prof.ssa Anna Di Comite, che hanno realizzato il video spot Sciogli il nodo della discriminazione, con la seguente motivazione:
«Per la padronanza dimostrata nell’utilizzo del mezzo e per il contenuto del messaggio. Un lavoro che affronta con un taglio artistico particolarmente interessante un tema caro al simbolismo dell’arte e della cinematografia, dimostrando in questo modo maturità e capacità di analisi della realtà. La scelta di utilizzare un linguaggio solo visivo dà grande pregio all’opera».

La menzione speciale è andata al video spot Bianco e nero, realizzato dagli studenti dell’IPSIA “G. Marconi” di Viterbo, coordinati dalla prof.ssa Annunziata Cavallaro, che si è posizionato ad appena un punto di distanza dal primo classificato.

Dalla votazione pubblica on-line, che si è chiusa alle ore 24:00 del 9 dicembre, è risultato vincitore il video spot La vita è un ballo aperto a tutti, realizzato dagli studenti del Liceo Classico Linguistico “Mariano Buratti” di Viterbo, coordinati dalla prof.ssa Marcella Zingarini. La “lotta” è stata anche qui incerta fino all’ultimo: l’istituto Buratti ha ottenuto 249 voti, superando di un solo voto il secondo classificato, Il mondo è bello perché è vario, già vincitore del premio della Giuria.

La cerimonia di premiazione, che ha visto la partecipazione di numerosissimi studenti in rappresentanza delle 29 scuole secondarie di primo e secondo grado partecipanti al concorso, è stata presentata da Valeria Coiante.

I premi - computer portatile per i docenti coordinatori e buoni libri per gli studenti e le biblioteche scolastiche - sono stati consegnati dal prefetto Angelo Malandrino, direttore centrale per le politiche per l’immigrazione del Ministero dell’interno e dalla dottoressa Agnese Canevari dell’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali del Dipartimento per le pari opportunità.

Dal prefetto Malandrino l’auspicio che la manifestazione venga ripetuta - anche a livello nazionale - perché è di fondamentale importanza favorire “azioni di sensibilizzazione e di formazione rivolte alle nuove generazioni”.

Nel corso della cerimonia sono stati proiettati tutti i video spot in concorso e tutti gli autori hanno ricevuto un attestato di partecipazione da parte dei componenti la giuria del concorso, da Elena Montani, della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea e da Fausto Ferrara, vicario dell’Ufficio Scolastico regionale del Lazio.

Nei prossimi giorni sarà disponibile su questo sito il video della cerimonia che le scuole e gli studenti che hanno partecipato al concorso potranno scaricare ed utilizzare nei loro siti o blog.



Concorso
 
•  Premiazione
•  Vincitori
•  Galleria video
•  Regolamento
•  Guida al video digitale
•  Contatti

Domande
 
•  Chi può partecipare?
•  Quando scade?
•  Requisiti dei video spot
•  Quali sono i premi?
•  Selezione dei vincitori