Uno spot per il dialogo

I vincitori della prima edizione di "Uno spot per il dialogo" - dicembre 2009

Torna alla pagina iniziale


Gli Enti e le Associazioni possono chiedere a Progetto ImmigrazioneOggi Onlus il “dvd virtuale” con i tre spot vincitori per inserirlo, senza scopo di lucro, nei rispettivi siti web o per altre eventuali forme di comunicazione, anch’esse senza scopo di lucro, inerenti campagne di sensibilizzazione sui temi oggetto del Concorso.

Sezione scuole di 1° grado
A15 - Il mondo è bello perché è vario A15
Il mondo è bello perché è vario
Istituto Comprensivo Statale “La Giustiniana” - Roma

Lo spot ha centrato il tema del concorso con originalità e capacità tecnica, realizzando un prodotto di grande pregio anche in considerazione della giovane età dei partecipanti. Il gruppo di lavoro dell’Istituto Comprensivo Statale “La Giustiniana” è riuscito ad affrontare un tema di grande complessità ed attualità con l’ironia ed il sorriso. La scelta di utilizzare i ritratti per raccontare la diversità ha dato immediatezza e ritmo allo spot. Una menzione speciale al protagonista per l’interpretazione.


Sezione scuole di 2° grado
B11 - Sciogli il nodo della discriminazione B11
Sciogli il nodo della discriminazione
I.I.S. “Carlo Urbani” - Roma

La giuria ha deciso di premiare il video spot “Sciogli il nodo della discriminazione”, realizzato dall’Istituto Carlo Urbani di Ostia Lido- Roma, per la padronanza dimostrata nell’utilizzo del mezzo e per il contenuto del messaggio. Un lavoro che affronta con un taglio artistico particolarmente interessante un tema caro al simbolismo dell’arte e della cinematografia, dimostrando in questo modo maturità e capacità di analisi della realtà. La scelta di utilizzare  un linguaggio solo visivo dà grande pregio all’opera.


La giuria, inoltre, ha deciso di assegnare due menzioni speciali, una per ciascuna sezione del concorso, ai video spot Bianco e nero (B32), realizzato dall’IPSIA "G. Marconi" di Viterbo, e Insieme…è una musica (A04), realizzato dall’Istituto Comprensivo "A. Malfatti" di Contigliano, Rieti, per l’originalità dell’idea e la capacità di coinvolgimento nella produzione di tutta la classe. L’editrice IDOS donerà alle due scuole menzionate una collana di volumi sui temi dell’immigrazione e dell’integrazione.


Dalla votazione pubblica on-line, che si è chiusa ufficialmente alle ore 24,00 del 9 dicembre 2009, è risultato vincitore con un totale di 249 preferenze:

Voto pubblico - Scuole di 1° e 2° grado
B30 - La vita è un ballo aperto a tutti B30
La vita è un ballo aperto a tutti
Liceo Classico Linguistico “Mariano Buratti” - Viterbo

----------------------

In data 3 dicembre 2009 si è riunita la Giuria composta da:
Valeria Coiante, conduttrice della trasmissione di Rai Educational Crash, presidente della Giuria
Alessandra Atti Di Sarro, giornalista Rai Tre
Franco Pittau, coordinatore Dossier Statistico Caritas/Migrantes
Mohamed Tailmoun, portavoce della Rete G2
Jamil Awan Ahamede, presidente ITC - Consorzio Traduttori Interpreti
Katia Scannavini, coordinatrice Master immigrati e rifugiati, Facoltà di Sociologia dell’Università di Roma La Sapienza
Alberto Colaiacomo, giornalista, vice direttore ImmigrazioneOggi/videoweb

Classifica definitiva ufficiale



Concorso
 
•  Premiazione
•  Vincitori
•  Galleria video
•  Regolamento
•  Guida al video digitale
•  Contatti

Domande
 
•  Chi può partecipare?
•  Quando scade?
•  Requisiti dei video spot
•  Quali sono i premi?
•  Selezione dei vincitori